Sant'Elia

Frazione di Sant'Elia  

Sant'Elia, piccola frazione del Comune di Santa Flavia, è un piccolo borgo marinaro distante pochi passi da Porticello (i due paesi sono praticamente attaccati).
Il paese è uno dei più caratteristici e pittoreschi della zona.
Baciata dalla natura per la sua felice posizione geografica, Sant'Elia si affaccia su un mare azzurro e pulito, e su una costa dal panorama incantevole.
Dall'altura, in cui si trova una piccola edicola dedicata alla Madonna, nota a tutti come la "Madonnina" si può ammirare un panorama esclusivo e suggestivo, da Capo Zafferano a Solanto.
Una delle caratteristiche principali di questo paese è rappresentata dalla pittoresche abitazioni che si affacciano sul mare, alcune immortalate anche da celebri fotografi.
Il luogo caratteristico e la spiaggetta che si dà su una insenatura dal fondale trasparente, offre al turista un valido momento di tranquillità.



 
Cenni Storici 
 
Il borgo deve la sua origine alla presenza della tonnara e all’attività peschereccia ad essa congiunta. Originariamente il territorio di Sant’Elia, faceva parte della Baronia di Solanto.
Il 25 agosto 1693 Carlo II elevò questo territorio a feudo e dette obbligo a Marcantonio Joppolo Colnago, barone di Solanto, di popolarlo entro un decennio, concedendo il titolo di principe di Sant’Elia, a quest’ultimo ed ai suoi successori.
In seguito il titolo passò a Baldassare Joppolo e, tramite la figlia Antonina, pervenne al di lei sposo di Cristoforo Riccardo Filangeri e lanolina, principe di Santa Flavia.
Fu quindi venduto alla famiglia Strazzeri ed infine per discendenza femminile il titolo passò ai Trigona.